L'apertura di un mercato globale ha catapultato le imprese in un contesto altamente competitivo: sicurezza e qualità dei prodotti sono diventati fattori prioritari, oltre a rappresentare importanti elementi distintivi per qualsiasi settore.

Che cos'è, perché averla


Standard qualitativi e normative nazionali e internazionali sono stati introdotti per garantire la sicurezza e anche per certificare la qualità e le prestazioni di funzionamento: la certificazione di un prodotto è un messaggio forte e chiaro che arriva dritto al consumatore attraverso l’etichetta che riporta in sintesi le caratteristiche, garantite e verificate da un Organismo di Certificazione accreditato che ha il compito di attestare la veridicità di quanto il produttore dichiara.

Le caratteristiche oggetto della certificazione di prodotto sono valorizzanti e migliorative.

Strumenti da approntare per la certificazione di prodotto
Il documento essenziale da redigere per ogni prodotto che si intende certificare è il Disciplinare Tecnico, che include:
- aspetti generali e documentazione di riferimento;
- caratterizzazione del prodotto sul mercato;
- specifiche tecniche misurabili e rese oggettive;
- controlli attivati dal produttore per assicurare il rispetto delle caratteristiche garantite;
- confezioni previste per il prodotto certificato e sua etichettatura;
- documenti di registrazione presenti in azienda per dimostrare le caratteristiche indicate nel 

RICHIEDI CONSULENZA PER UN DISCIPLINARE TECNICO

Nel caso in cui l’azienda non operi già secondo un Sistema Qualità certificato secondo le norme serie ISO 9000 è necessario predisporre e mantenere attive procedure per la gestione del processo produttivo, per il monitoraggio dei prodotti (prove, controlli e collaudi finali), per la gestione dei prodotti non conformi e per la definizione delle azioni correttive e preventive (miglioramento continuo).

E' altresì necessario predisporre un piano di campionamento per stabilire la quantità di prodotto da sottoporre a controllo, la frequenza, il metodo e la modalità del campionamento stesso.

Iter di Certificazione
Le attività legate all’Organismo di Certificazione (OdC) sono le seguenti:
- definizione e valutazione da parte dell’OdC del Disciplinare Tecnico di prodotto;
- eventuali azioni correttive;
- valutazione da parte dell’OdC della documentazione presso l’azienda;
- verifica ispettiva iniziale;
- selezione e prelievo di campioni per l’effettuazione di prove ed analisi presso un laboratorio accreditato o qualificato all’OdC;
- valutazione da parte dell’OdC delle prove e delle analisi;
- emissione del certificato di prodotto;
- verifiche periodiche di mantenimento (di solito annuali).

Servizi CON FOR per le certificazioni

CON FOR è un partner ideale per imprese che intendano certificare prodotti, attestando il rispetto degli standard internazionali e producendo tutta la progettazione e la conseguente documentazione necessaria all'ottenimento della certificazione.

In particolare i servizi di CON FOR sono finalizzati a ottenere:

- Certificazione prodotti da costruzione (Regolamento UE n.305/20011 CPR).

- Certificazione di componento strutturali in acciaio e alluminio (EN 1090-1 - Regolamento UE n.305/2011 CPR).

- Certificazione calcestruzzo prodotto con processo industrializzato (DM. 14/01/2008).

- Certificazione macchine (Direttiva 2006/42/CE).

- Certificazione del servizio degli istituti di Vigilanza Privata (UNI 10891).

- Certificazione ATEX (Direttiva 2014/34/UE).

- Certificazione dei servizi funerari (UNI EN 15017).

SETTORE AMBIENTALE

- Certificazione di gestione delle spiagge (ISO13009-ECOBLU).

SETTORE AGROALIMENTARE

- Certificazione volontaria di prodotto agroalimentare, certificazione di prodotto "NO OGM".

- Certificazione di rintraccianilità della filiera agroalimentare (ISo 22005).

- Certificazione biologica (Reg.CE 834/2007).

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

2018 Con For - Tutti i diritti riservati - Partita Iva 02660410602